San Marino cala la coppia per i 10 anni nel Patrimonio UNESCO

Disponibili per i collezionisti, ma anche come originale souvenire, le due card in cui l'UFN del Titano ha scelto di abbinare agli euro spiccioli di quest'anno due francobolli di un decennio fa

456
San Marino cala la coppia per i 10 anni nel Patrimonio UNESCO

di Mathias Paoletti | Dieci anni fa il centro storico di San Marino e il Monte Titano entravano a far parte del Patrimonio dell’UNESCO. Un riconoscimento prestigioso per un fazzoletto di territorio montuoso nel quale si sono concentrate, nei secoli, storia e arte, cultura e tradizioni. Il 17 maggio scorso, per celebrare questa ricorrenza, la Repubblica di San Marino ha messo sul mercato due stamp & coincard. La prima mostra il francobollo del valore nominale di un euro emesso per la serie postale UNESCO nel 2008, che raffigura il Palazzo Pubblico e la Statua del Libertà, e contiene le monete da 1 e 5 centesi millesimate 2018.

CI sono i ricercati bassi tagli da 1 e 2 euro cent, ormai fuori uso, sulla prima delle due card emesse dal Titano
CI sono i ricercati bassi tagli da 1 e 2 euro cent, ormai fuori uso, sulla prima delle due card emesse dal Titano
Il santo scalpellino, patrono della Repubblica, sorregge le Tre Penne sulla bimetallica 2018
Il santo scalpellino, patrono della Repubblica, sorregge le Tre Penne sulla bimetallica 2018

La seconda, invece, è composta dal francobollo da un euro emesso nel 2008, che rappresenta la Seconda Torre, e dalla moneta bimetallica da due euro con millesimo 2018. Entrambe le stamp&coincard sono state prodotte su richiesta dell’Ufficio Filatelico Numismatico di San Marino in 10 mila esemplari; quella contenente le monete da 1 e 2 euro cent è commercializzata a 4,50 euro, l’altra a 6,50 euro. Entrambi i prezzi sono IVA esclusa per i residenti in Italia.