ECCELLENZE TRICOLORI, modernità italiana per i “5 EURO Lettera22”

724

Hanno debuttato in aprile e sono ora disponibili i 5 euro Lettera22 per l’iconica macchina da scrivere | Un capolavoro italiano nato settant’anni fa

 

di Antonio Castellani | Olivetti Lettera22, chi non l’ha almeno sentita nominare? Progettata nel 1950 dal designer e pubblicitario Marcello Nizzoli, questa iconica macchina da scrivere ha linee essenziali e una vivace varietà cromatica: “Nasce – scrive Mariella Giammarini nel sito di Fondazione Leonardo – per essere un oggetto unico e tuttavia popolare; il suo stile inconfondibile viene riconosciuto, premiato nel 1954 e poi accolto nell’mpireo del MoMA”.

La "Lettera22" e l'industriale piemontese Adriano Olivetti, pioniere nella meccanizzazione e poi nell'elettronica da ufficio, fliantropo e filosofo che ha segnato il Novecento italiano
La “Lettera22” e l’industriale piemontese Adriano Olivetti, pioniere nella meccanizzazione e poi nell’elettronica da ufficio, fliantropo e filosofo che ha segnato il Novecento italiano

Una filosofia umanista che coniuga bellezza e funzionalità

E ancora:Lettera 22 è oggi pezzo cult del modernariato, feticcio delle nostalgie d’antan di alcune generazioni. Questa assunzione nel catalogo degli oggetti mito del periodo ruggente dell’industria italiana non rende però giustizia alla più famosa macchina da scrivere di casa Olivetti. Se il catalogo delle efficaci immagini pubblicitarie, che l’hanno fatta entrare tra gli oggetti d’uso quotidiano degli italiani, presenta un prototipo nato per essere funzionale, efficiente, leggero, colorato come non si era mai pensato dovesse essere uno strumento di lavoro, non va trascurato il suo valore iconico.

Le caratteristiche formali esprimono un’etica: la filosofia industriale e sociale di Adriano Olivetti. Lettera 22 è l’espressione oggettivata di un’idea, di un progetto industriale consapevole di essere anche, e soprattutto, progetto culturale, un modello di Comunità, parola chiave del sogno olivettiano“.

Annalisa Masini è l'autrice della moneta, coniata in tre versioni in argento con colorazioni diverse, che l'Italia ha dedicato quest'anno alla "Lettera22" come eccellenza del design e del genio italiani
Annalisa Masini è l’autrice della moneta, coniata in tre versioni in argento con colorazioni diverse, che l’Italia ha dedicato quest’anno alla “Lettera22” come eccellenza del design e del genio italiani

Dopo la Vespa, tre monete a colori per Lettera22

Un sogno che ha portato il Poligrafico e zecca dello Stato italiano a dedicate alla Lettera 22 non una, bensì tre monete – come lo scorso anno era accaduto per la Vespa Piaggio – dal momento che, partendo da Indro Montanelli per scendere fino all’ultimo cronista e ad una miriade di studenti, professionisti e “scrittori da salotto”, la macchina da scrivere costruita ad Ivrea è una delle eccellenze tricolori del Novecento.

Tricolore, anzi quadricolore anche la finitura delle monete da 5 euro Lettera22 ideate da Annalisa Masini che hanno avuto emissione ufficiale il 7 aprile commercializzate sia singolarmente che in trittico.

Rivoluzionaria anche nella comunicazione pubblicitaria, la ditta Olivetti promosse la sua "Lettera22" con campagne create da grafici illustri e che entrarono nella storia del marketing
Rivoluzionaria anche nella comunicazione pubblicitaria, la ditta Olivetti promosse la sua “Lettera22” con campagne create da grafici illustri e che entrarono nella storia del marketing

Non si tratta, a differenza di quella per la Vespa, di una moneta dall’impatto evocativo “immediato”: quella creata da Annalisa Masini per i 5 euro Lettera22 è un’opera di design numismatico intellettuale e sottile, come d’obbligo del resto, ma risolta con soluzioni brillanti e che, personalmente, chi scrive ha trovato di grande eleganza e modernità.

I 5 euro d’argento: caratteristiche tecniche

Come da decreto di emissione, la versione bianca dei 5 euro Lettera22 è disponibile singolarmente in 3 mila pezzi, quelle rossa e verde in 4 mila esemplari ciascuna; si aggiungono 2500 trittici.

Tutte le monete della serie Eccellenze italiane (clicca qui per l’e-shop di IPZS) sono realizzate in finitura fior di conio con inserti policromi, hanno titolo di 925 millesimi, peso di 18 grammi per 22 millimetri di diametro con bordo godronato spesso continuo.

Per tutte le altre news sulle monete 2020 della Repubblica Italiana clicca qui.