martedì 20 novembre 2018 - 18 : 26
di Mathias Paoletti | Ma Mickey Mouse non se lo era inventato Walt Disney, un americano? E il simpatico roditore non viveva a Topolinia? Pare proprio di no, se non altro per lo sfoggio di monete commemorative dedicate al...
di Mathias Paoletti | La Costituzione della Lettonia riconosce quattro regioni: Curlandia, situat nella parte occidentale del paese; Letgallia, è la parte della Livonia passata sotto dominio polacco in seguito al Trattato di Altmark del 1629; Semgallia che è...
di Roberto Ganganelli | Da giornalista specializzato che ha vissuto l’introduzione in pompa magna delle euro monete e della prima serie di euro banconote, già nel 1999 come presentazione e poi nel 2002 come immissione in corso legale, fa...
di Mathias Paoletti | Il 17 maggio di cinquanta anni fa veniva lanciato IRIS (International Radiation Investigation Satellite), il primo satellite europeo: era dedicato alle ricerche sul vento di particelle e raggi X emessi dal Sole. Noto anche come ESRO-2B,...
di Antonio Castellani | Fin dal lontano 1721, i territori dell’attuale Lettonia facevano parte dei governatorati baltici dell'Impero russo e solo durante la Prima guerra mondiale la Lettonia, ceduta dai Russi con la Pace di Brest-Litovsk, fu temporaneamente occupata...
a cura della redazione | Il  20 luglio è stata ufficialmente emessa la moneta commemorativa da 2 euro di Malta della serie Prehistoric Temples of Malta si dedica ai Templi di Mnajdra. Il soggetto della faccia nazionale, infatti, mostra...
di Mathias Paoletti | Nella serie Bambini e solidarietà, Malta ha presentato lo scorso 9 luglio il bozzeto della terza moneta commemorativa da 2 euro sul tema del patrimonio culturale. Tutti i disegni della serie provengono da una competizione...
di Antonio Castellani | I collezionisti di monete in Germania si stavano ancora riprendendo dal caos che si era verificato di fronte agli uffici della Bundesbank in tutto il paese nel primo giorno di emissione del della nuova moneta...
di Antonio Castellani | “Sfortunatamente - riporta una nota stampa diramata dalla zecca di Vienna - l'impronta dell'umanità sulla Terra è oggi enorme. Così grande che ora gli esperti concordano sul fatto che l'impatto dell’uomo sul pianeta è così profondo...