Asterix compie sessant’anni: quando un fumetto diventa mito

406

La Monnaie de Paris ha preso a pretesto il fatto che Asterix compie sessant’anni per dedicare all’eroe di fumetti e cartoon una 2 euro tutta speciale

Sarà sicuramente un successo, vista la notorierà del personaggio, questa 2 euro di Francia per Asterix in uscita a maggio
Sarà sicuramente un successo, vista la notorierà del personaggio, questa 2 euro di Francia per Asterix in uscita a maggio

di Antonio Castellani | Il 15 aprile scorso la Monnaie de Paris ha diramato un comunicato ufficiale per presentare i 2 euro commemorativi dedicati ai sessant’anni di Asterix.

Sulla faccia nazionale della moneta, infatti, è possibile ammirare il ritratto del baffuto eroe della Gallia, con il suo elmo alato.

Un semicerchio di punti, il nome di ASTERIX e il monogramma della Repubblica francese RF sono incisi sopra.

Sotto il ritratto sono invece indicati l’anniversario LX ANS (60 anni) e l’anno di emissione MMXIX in cifre latine, a dare un certo gusto “antico” alla moneta.

Il millesimo 2019, il segno la zecca della zecca di Pessac, quello del  mintmaster Yves Sampo e una corona d’alloro completano il soggettoverso il basso. Sull’anello estero delle monete esterne sono mostrate come sempre le dodici stelle della bandiera europea.

Pubblicato in tutto il mondo, Asterix vanta appassionati anche in Italia: ecco una delle più celebri copertine uscite nel nostro paese
Pubblicato in tutto il mondo, Asterix vanta appassionati anche in Italia: ecco una delle più celebri copertine uscite nel nostro paese

La moneta da 2 euro verrà emessa a fine maggio in un’edizione di 310.000 esemplari, di cui 100.000 per tre in finitura BU, in coincard su cui Asterix è disegnato in compagnia di Obelix o Idefix, oppure con il solo Obelix, il fedele compagno, più 10.000 monete in fondo specchio in astuccio.

Il fumetto di Asterix venne stato creato il 29 ottobre 1959 dallo scrittore René Goscinny e dal vignettista Albert Uderzo.

Nel corso degli anni, la serie sviluppa le rocambolesche avventure degli abitanti del piccolo villaggio di Armorique, un gruppo di Galli irriducibili di fronte ad ogni minaccia, ad iniziare dalla potenza militare dei conquistatori Romani.

L’incontro di René Goscinny e Albert Uderzo risale addirittura al 1951 e segna la nascita di un’amicizia eccezionale oltre che la collaborazione professionale di una vita. Nel 1959, i due creano il giornale Pilote, un settimanale per i giovani in cui compaiono le prime tavole di Asterix.

Asterix in compagnia del fidato amico Obelix: una delle tre versioni della coincard che ospita la moneta
Asterix in compagnia del fidato amico Obelix: una delle tre versioni della coincard che ospita la moneta

Dopo la morte di René Goscinny nel 1977, Albert Uderzo continua l’avventura da solo per oltre 35 anni. Nel 2013, dopo oltre 70 anni di disegni, passa il testimone a Jean-Yves Ferri e Didier Conrad che, quest’anno, si accingono pubblicare il loro quarto albo.

Dunque, anche se non sembra davvero, Asterix compie sessant’anni: auguri, piccolo grande eroe!