La stella d’Europa che splende sull’Italia brilla per l’arte di Tintoretto

144

La Zecca affida ai 20 euro il compito di partecipare alla serie Europa Star e l’oro brilla per l’arte di Tintoretto

 

Autoritratto del Tintoretto in vesti di giovane gentiluomo, 1548 circa
Autoritratto del Tintoretto in vesti di giovane gentiluomo, 1548 circa

di Mathias Paoletti | E’ rimasto il nominale aureo più alto della monetazione italiana per numismatici: parliamo dei 20 euro formato marengo, ossia pesanti g 6,451 a 900 millesimi di fino, mm 21 di diametro e bordo a zigrinatura fine.

Una moneta di grande prestigio, dunque, che quest’anno il Poligrafico e Zecca dello Stato italiano dedica a Iacopo Robusti, detto Tintoretto, maestro del Rinascimento e precursore del Barocco.

Un pittore di grande importanza, dunque, celebrato nella serie multinazionale Europa Star Programme essendo quest’anno anche il quinto centenario della sua nascita, avvenuta a Venezia.

Maria Carmela Colaneri, autrice dei bozzetti e dei modelli, ha utilizzato il dritto standard delle monete Europa Star italiane (peraltro, uscito dalla sua stessa matita) abbinandovi un rovescio classico e curatissimo, citazione da una delle opere più note dell’artista, Susanna e i Vecchioni, databile al 1557 e che oggi si può ammirare al Kunsthistorisches Museum di Vienna.

La bella versione italiana del dritto comune alla serie Europa Star
La bella versione italiana del dritto comune alla serie Europa Star

Al dritto, all’interno di un cerchio inserito in una stella a cinque punte, un volto femminile che rappresenta l’Italia, con elementi figurativi tratti dallo stemma della Repubblica: ruota dentata e rami di quercia e di ulivo.

In alto, tra due punte della stella, una corona turrita, in basso, il mini logo di Europa Star Programme e nome dell’autore COLANERI.

In basso, la R della Zecca di Roma; nel giro, ll’indicazione del paese emittente (REPUBBLICA ITALIANA).

La sensuale Susanna, qui senza "i Vecchioni", incarna il modello della bellezza rinascimentale eternato dal Robusti
La sensuale Susanna, qui senza “i Vecchioni”, incarna il modello della bellezza rinascimentale eternato dal Robusti

Nel campo di sinistra, invece, è collocata la scritta TINTORETTO, con il valore 20 EURO e l’anno di emissione 2019; in basso, la scritta IL RINASCIMENTO; a destra il cognome dell’autore.

Appena mille le monete coniate e in distribuzione, dal 18 giugno, al prezzo base di 315,00 euro. Per ordinarle dall’e-shop di IPZS clicca qui; di seguito un breve video di presentazione 3D della moneta: anche la numismatica brilla per l’arte di Tintoretto!