a cura della Redazione | La Società Numismatica Italiana rende noto che martedì 19 Febbraio 2019 si terrà una conferenza dal titolo Monete e rito del Battesimo in età paleocristiana. Fonti scritte, numismatiche e archeologiche a confronto tenuta dalla professoressa Claudia Perassi, eminente docente e membro del Consiglio direttivo della SNI. L’incontro è previsto con ingresso libero alle ore 20.45 presso la sede del sodalizio organizzatore, il Centro Culturale Numismatico Milanese, in Via Terraggio 1 a Milano, presso l’Università Popolare.

La professoressa Claudia Perassi

Una notevole scoperta avvenuta sul sito maltese di Tas-Silg nel 1999 ad opera della Missione Archeologica Italiana a Malta ha consentito di avanzare nuove considerazioni su un rito monetale connesso con la somministrazione del Battesimo, citato da una fonte letteraria e attestato da pochi altri rinvenimenti archeologici. Si tratta di 276 monete in bronzo databili fra il IV secolo e gli inizi del VI e di un tremisse bizantino di Costantino IV, accumulati sotto la lastra di fondo di una vasca utilizzata come fonte battesimale.

La conferenza presenterà innanzitutto il deposito monetale, inserendolo nel quadro della circolazione monetale dell’arcipelago maltese. Discuterà poi il Canone 48 del cosiddetto “Concilio di Elvira”, che vieta ai battezzandi di gettare monete nei fonti battesimali, e gli altri cinque casi noti di monete rinvenute nei sistemi idraulici utilizzati per il primo sacramento cristiano. La lettura incrociata dei tre classi di fonti (scritte, numismatiche e archeologiche) permetterà infine di proporre alcune ipotesi circa la funzione del getto delle monete nei fonti battesimali in età paleocristiana.

Claudia Perassi è professore associato di Numismatica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica di Milano. Nello stesso ateneo svolge attività di docenza anche per la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici e la Scuola di Dottorato in Studi Umanistici. Collabora con la Missione Archeologica Italiana a Malta. E’ consigliere della SNI e vicedirettore della Rivista Italiana di Numismatica.