60 anni fa la conquista del MONTE EVEREST, oggi due monete di Cook

205

Sono in argento ad altorilievo le coniazioni ideate da CIT Coin Invest per ricordare l’impresa di Edmund Hillary e Tenzing Norgay

 

di Mathias Paoletti | Il Monte Everest, il tetto del mondo con i suoi quasi 8847 metri di altitudine sul livello del mare: una cima leggendaria per lungo tempo guardata – è il caso di dirlo – dal basso in alto da parte degli scalatori di tutto il pianeta.

Sir Edmund Hillary, esploratore e alpinista neozelandese che conquistò il Monte Everest nel 1953 con lo sherpa Tenzing Norgay
Sir Edmund Hillary, esploratore e alpinista neozelandese che conquistò il Monte Everest nel 1953 con lo sherpa Tenzing Norgay

Fino a quel 29 maggio 1953, giusto sessant’anni fa, in cui l’alpinista neozelandese Edmund Hillary e lo sherpa Tenzing Norgay scalarono il monte dal Colle Sud e dalla cresta sud-est. La spedizione aveva anche motivazioni politiche e di propaganda: il Regno Unito voleva fregiarsi dell’onore di aver raggiunto, primo paese, il tetto del mondo.

Gli alpinisti fissarono il campo base per l’assalto finale alla vetta a circa 7000 metri di altitudine. Il primo tentativo, compiuto il 26 maggio ma tre giorni più tardi, verso le undici e mezza, Hillary e Norgay raggiunsero la sommità dell’Everest

Giunti sulla cima, in segno di gratitudine Edmund Hillary infisse nella neve una croce, mentre Tenzing pose a terra dei biscotti e del cioccolato per ringraziare gli dei. Rimasero sulla vetta un quarto d’ora. Hillary morì a 88 anni nel 2008, Tenzing nel 1986, a 72 anni di età e i loro nomi, ancora oggi, sono nella storia dell’alpinismo e in quella del XX secolo.

Un piccolo Monte Everest "da scrivania" è quello che svetta sulle monete di Cook Islands realizzate in argento al peso di due once e di ben un chilogramma per ricordare i sessant'anni dalla prima ascensioen
Un piccolo Monte Everest “da scrivania” è quello che svetta sulle monete di Cook Islands realizzate in argento al peso di due once e di ben un chilogramma per ricordare i sessant’anni dalla prima ascensioen

A quella prima ascensione CIT Coin Invest dedica una speciale moneta a nome di Cook Islands, realizzata con la stupefacente tecnica dell’altorilievo che, di fatto, ripropone in 3D il Monte Everest evidenziando, grazie a finiture cromatiche differenziate, i ghiacciai e le rocce nonché il percorso seguito da Hillary e Norgay, sotto forma di una sottile linea tratteggiata.

I due aplinisti sul dritto della moneta mentre ascendono faticosamente l'ultimo tratto del percorso che li porterà sul tetto del mondo: lungo il bordo una micro iscrizione "racconta" l'evento
I due aplinisti sul dritto della moneta mentre ascendono faticosamente l’ultimo tratto del percorso che li porterà sul tetto del mondo: lungo il bordo una micro iscrizione “racconta” l’evento

I due alpinisti sono effigiati sul dritto, di spalle, mentre ascendono verso la vetta con il loro pesante equipaggiamento di ramponi e bombole d’ossigeno, picozze e occhiali schermati per difendersi dal ribervero abbagliante delle distese di neve e ghiaccio. Accanto a loro un tondo con il ritratto di Elisabetta II (la moneta era in preparazione già quando la regina era ancora in vita), il valore il nome dell’autorità emittente. Lungo il bordo, in microscrittura incusa, corre una lunga “didascalia” che ricorda l’evento.

Il rovescio ad altorilievo di entrambe le versioni della moneta riproduce il Monte Everest con sfumature di colore che ricordano l'alternarsi dei ghiacciai e della nuda roccia
Il rovescio ad altorilievo di entrambe le versioni della moneta riproduce il Monte Everest con sfumature di colore che ricordano l’alternarsi dei ghiacciai e della nuda roccia

Due le versioni di questa emozionante moneta prodotte da CIT Coin Invest: una da 100 millimetri di diametro per un chilo d’argento, in 99 pezzi proof, nominale 100 dollari di Cook, e una da 2 once, 10 dollari di nominale nel diametro di 45 millimetri, con tiratura di 1953 esemplari a ricordare quella data storica, di sessant’anni fa, in cui per la prima volta un piede umano raggiunse il tetto del mondo.