Dalla A alla Z, un alfabeto “quintessentially British”

Ventisei coniazioni per altrettante lettere e icone dell'dentità britannica: dal cricket a Stonehenge, dal rito del tè alla buona abitudine di rispettare la fila d'attesa

280

di Mathias Paoletti | La Royal Mint ha ottenuto un grande successo pop con la serie di 26 monete da 10 pence dedicate ad una originale rilettura dell’alfabeto in chiave britannica. Vale a dire: dalla A alla Z, sono stati individuati altrettanti oggetti, luoghi, personaggi che identificano la Gran Bretagna e i cui nomi iniziano con le lettere dell’alfabeto in questione, ad esempio B per Bond (James Bond), F per fish & chips, L per il Loch Ness monster e così via.

Ventisei monete da 10 pence ideate e coniate dalla Royal Mint per simboleggiare  "l'alfabeto" dell'identità pop britannica
Ventisei monete da 10 pence ideate e coniate dalla Royal Mint per simboleggiare “l’alfabeto” dell’identità pop britannica

Anne Jessopp, CEO della Royal Mint, ha dichiarato: “Questi bozzetti sono stati selezionati perché riteniamo che rappresentino un mix eterogeneo di elementi che identificano il paese che tutti amiamo. Nel Regno Unito c’è molto di cui essere orgogliosi, dal Parlamento che rappresenta la democrazia e la libertà di parola, ai progressi tecnologici come il World Wide Web di Tim Berners-Lee, o semplicemente ad una buona tazza di tè: è tutto nelle monete di questa serie”.

Non poteva mancare James Bond, l'agente 007, tra i miti d'Oltremanica
Non poteva mancare James Bond, l’agente 007, tra i miti d’Oltremanica

Kevin Clancy, direttore del Royal Mint Museum, ha invece commentato: “Questo è un passo in avanti incredibile rispetto al modo in cui la Royal Mint ha celebrato ciò che fa grande la Gran Bretagna in passato. La zecca ha ricordato grandi eventi, famosi scienziati, politici e, naturalmente, i reali. Ma questa serie conduce davvero nel cuore di ciò che rende la Gran Bretagna ‘british’. È la granularità della vita britannica celebrata nella monetazione”.

Due le versioni dell’alfabeto numismatico britannico messe sul mercato dalla Royal Mint e che hanno ottenuto una lusinghiera accoglienza da parte del pubblico, non solo tra i collezionisti o entro i confini nazionali: una “maiuscola” di 26 pezzi in argento sterling, e l’altra “minuscola” ossia coniata in cupronichel versione fior di conio.Entrambe sono acquistabili sia in set completo che per esemplari singoli.

Con le lettere in tondello si compongono parole: "birra" è tra le più gettonate
Con le lettere in tondello si compongono parole: “birra” è tra le più gettonate

Trentacinque sterline il prezzo di ogni moneta in metallo prezioso, appena 52 – invece – per l’intero alfabeto in versione base metal. Su entrambe le serie di coniazioni, al dritto, figura il più britannico tra i simboli britannici, vale a dire l’effigie della regina Elisabetta II, felicemente regnante dal ben 65 anni.