I 2 EURO di ANDORRA sotto il doppio segno di fede e solidarietà

744

Saranno dedicate alla patrona di Andorra e alla protezione degli anziani dal coronavirus le due prossime monete bimetalliche del Principato

 

a cura della redazione | L’autorità di emissione di Andorra ha reso noti i soggetti delle due monete commemorative da 2 euro che saranno emesse nella seconda metà dell’anno. La prima celebra il 100° anniversario dell’Incoronazione di Nostra Signora di Meritxell. Il santuario pirenaico ha origine, secondo la tradizione, nel XII secolo con il rinvenimento di una statua lignea policroma della Madonna col Bambino, trovata in un roseto selvatico fiorito miracolosamente nel gelido gennaio della regione.

Nostra Signora di Meritxell, patrona di Andorra, come apparirà sulla speciale 2 euro che sarà emessa dopo l'estate
Nostra Signora di Meritxell, patrona di Andorra, come apparirà sulla speciale 2 euro che sarà emessa dopo l’estate

La statua, portata in chiesa dagli abitanti, sarebbe di nuovo sparita per essere ritrovata ancora nel roseto. Il fatto si ripeté e gli abitanti interpretarono il fatto prodigioso come un desiderio della Vergine di rimanere in quel luogo, dove fu eretta una chiesetta in stile romanico.

Patrona di Andorra, la statua Nostra Signora di Meritxell è andata perduta in un incendio nel 1972 ed è stata sostituita da una copia.

Al centro della faccia nazionale dei 2 euro andorrani possiamo ammirare la figura romanica della Madonna e patrona del Principato sullo sfondo dell’interno della basilica minore, nel Comune di Canillo, che le è dedicata. La moneta sarà coniata in un totale di 73.750 esemplari, di cui 70.000 in BU confezionati in coincard e 3750 in cofanetti proof.

La solidarietà fra le generazioni nella durissima prova della pandemia è il tema della seconda 2 euro andorrana prevista per quest'anno
La solidarietà fra le generazioni nella durissima prova della pandemia è il tema della seconda 2 euro andorrana prevista per quest’anno

Il tema della seconda 2 euro di Andorra è invece ispirato al sociale e il titolo della moneta sarà “Ci prendiamo cura dei nostri anziani” (CUIDEM LA NOSTRA GENT GRAN).

Sul bozzetto, le mani di una persona anziana e di una più giovane, tesa per aiutare, si incontrano in un gesto dal significato universale e che ricorda la pandemia di coronavirus, evocato dalle cellule virali raffigurate in alto, sopra il nome del paese. Di questa moneta saranno prodotti solo esemplari con finitura fior di conio, esattamente 70 mila, che verranno commercializzati in altrettante coincard.