Omaggio all’arte MUDÉJAR per i 2 EURO di Spagna del 2020

584

L’Aragona e lo stile artistico post dominazione araba sui 2 euro di Spagna della serie Unesco voluta dalla zecca di Madrid

 

L'elaborata architettura della la torre campanaria della Iglesia del Salvador di Teruel è il soggetto dei primi 2 euro di Spagna del 2020
L’elaborata architettura della la torre campanaria della Iglesia del Salvador di Teruel è il soggetto dei primi 2 euro di Spagna del 2020

di Mathias Paoletti | E’ stata immessa in circolazione il 1° febbraio (4 milioni la tiratura, di cui 17 mila esemplari confezionati) la prima 2 euro di Spagna del 2020 che, a celebrazione delle bellezze delle regioni del paese, rende omaggio questa volta all’Aragona e allo stile mudéjar inserito nel patrimonio mondiale dell’Unesco.

E’ stato chiamato mudéjar quello stile peculiare, nato e sviluppatosi in terra iberica nel periodo immediatamente successivo alla fine del dominio musulmano di al-Andalus. Lo stile mudéjar è dunque, di fatto, la prosecuzione dello stile cosiddetto mozarabo ed è rappresentato in monumenti come l’Alcázar di Siviglia, ricostruito tra il 1353 e il 1364.

Sulla faccia nazionale della moneta campeggia invece , il campanile in stile architettonico mudéjar nella cittadina aragonese. A sinistra è indicato lo stato di emissione ESPAÑA, a destra la data di emissione 2020 e la M della zecca di Madrid. In cerchio, lungo il bordo, la legenda ARQUITECTURA MUDÉJAR DE ARAGÓN.

La modellazione di questi primi 2 euro di Spagna Unesco 2020 è stata affidata ad Alfonso Morales Múñoz. Per accedere al sito della Fábrica Nacional de Moneda y Timbre clicca qui.