Una BANCONOTA DA RECORD che fa impazzire l’Australia

248

Da 100 sterline, datata 1914, unica e perfetta: è davvero una banconota da record quella venduta a Sydney

 

a cura della redazione | L’estate, in Italia e in Europa, è un periodo in cui le grandi aste – da battere in autunno – lasciano spazio a vendite “minori”, e-live periodiche, incanti non certo all’altezza di quelli di primavera o di fine anno.

Facciamo un salto in Australia?

Negli USA, ma anche nell’emisfero sud del pianeta, i mesi di luglio e agosto sono davvero “bollenti” come dimostra la recente notizia del realizzo da primato di una delle banconote australiane in una vendita all’incanto gestita da Noble Numismatics a Sydney.

Il fronte della banconota da 100 pound d'Australia che ha spuntato oltre mezzo milione di dollari locali in asta a Sydney
Il fronte della banconota da 100 pound d’Australia che ha spuntato oltre mezzo milione di dollari locali in asta a Sydney

“Una banconota australiana da 100 sterline incredibilmente rara ha fatto segnare in asta pubblica – fanno sapere i banditori – un nuovo record mondiale, con un collezionista privato che alla fine ha pagato più di mezzo milione di dollari (australiani, NdR) per possederla.

L’amministratore delegato Jim Noble ha dichiarato che le offerte si sono aperte a 210.000 dollari di base (ad oggi 128.300 euro circa), con un prezzo finale previsto di circa 350.000 (più o meno 214 mila euro).

Charlotte Noble, figlia del titolare della casa d'aste Jim, mostra emozionata, e in guanti bianchi, questo "unicum" in filigrana
Charlotte Noble, figlia del titolare della casa d’aste Jim, mostra emozionata, e in guanti bianchi, questo “unicum” in filigrana

Ma la banconota – oggetto di un feroce testa a testa fra due collezionisti – ha superato le aspettative, finendo sotto il martello per ben 410.000 dollari (più o meno 250.600 euro).

“Aggiungendo diritti e tasse – ha dichiarato Noble alla stampa – il totale finale è stato di ben 500.200 dollari” (305.750 euro).

E’ stata lotta tra due collezionisti

Un prezzo che non deve in fondo stupire dato che banconota, emessa nel 1914, è “forse la banconota più rara del mondo”, come afferma il catalogo dell’asta. L’esemplare da 100 sterline venne scoperto casualmente in una scatola di documenti in Tasmania a metà degli anni ’70 e da allora è passato di mano raramente tra i collezionisti.

Una banconota da redord ritrovata per caso tra vecchi documenti: eccone lo scenografico retro dedicato alla natura d'Australia
Una banconota da redord ritrovata per caso tra vecchi documenti: eccone lo scenografico retro dedicato alla natura d’Australia

Un biglietto dimenticato che, ai suoi tempi, equivaleva a 100 sovrane d’oro, ossia a 732 grammi di fino di metallo prezioso. Tanto per fare qualche sesmpio, in quell’anno il Roll of honor ossia il volume dedicato a tutti i militari del Nuovo Gallesd del Sud della 1a Divisione inviati in guerra in Europa costava 1 scellino (1/20 di pound), un’auto Ford Touring ben 210 sterline.

Il numismatico Jim Noble mostra altre due fra le tante rarità messe all'asta dalla sua azienda in questi ultimi anni
Il numismatico Jim Noble mostra altre due fra le tante rarità messe all’asta dalla sua azienda in questi ultimi anni

“Se un giorno avremo di nuovo occasione di esitare lo stesso biglietto – ha aggiunto un soddisfatto Jim Noble – spero di poterlo fare al top del prezzo ma, dato che il nuovo proprietario è un uomo piuttosto giovane mi sembra improbabile che accada presto”.

Alla fine, le aste numismatiche estive della Noble Numismatics hanno sforato i 5 milioni di dollari australiani. Anche a non esser canguri, c’è da fare salti di gioia…