103,5 MILIONI di dollari pagati all’asta per la MEDAGLIA del NOBEL

411

La medaglia del Nobel per la pace 2012 Dmirty Muratov venduta negli USA entra nella storia come l’oggetto numismatico più pagato della storia

 

di Mathias Paoletti | Certo, era per una buona causa ma nemmeno la casa d’aste Heritage Auctions avrebbe immaginato che, nell’incanto del 20 giugno, la medaglia del Nobel per la pace 2021 avrebbe realizzato addirittura 103,5 milioni di dollari.

La coniazione, assegnata al giornalista russo indipendente e capo redattore della Novaya Gazeta, Dmitry Muratov e il cui realizzo sarebbe andato in beneficenza per l’UNICEF a supporto dei bambini ucraini, ha realizzato infatti il prezzo di gran lunga più alto non solo per una medaglia del Nobel, ma per un oggetto numismatico in assoluto.

nobel

Il giornalista dissidente russo Dmitry Muratov riceeve il Nobel per la pace 2021

La medaglia è stata venduta a un acquirente – ovviamente rimasto anonimo – durante un’asta live tenutasi al Times Center di Manhattan e trasmessa in tutto il mondo. Il ricavato, come detto, sosterrà la risposta umanitaria alla guerra in Ucraina e nelle regioni colpite dal conflitto, con particolare attenzione alle migliaia di bambini orfani, feriti e profughi che la guerra sta provocando.

Dmitry Muratov ha annunciato il 22 marzo scorso la sua intenzione di mettere all’asta la medaglia ricevuta a Stoccolma alla consegna del Nobel per la pace: “Quando ho parlato per la prima volta con Dmitry della prospettiva di mettere all’asta la sua medaglia del Nobel a beneficio dell’UNICEF, il suo obiettivo era far luce sulla sofferenza dei rifugiati”, ha detto Dustin Johnston, vice presidente di Heritage Auctions.

La medaglia ha aperto le offerte live a 787.500 dollari, quindi ha rapidamente raggiunto uno, poi due, quindi tre milioni di dollari e ogni volta le offerte hanno portato a ovazioni in sala. Gli offerenti al telefono e via internet hanno poi portato il prezzo a oltre 16 milioni. Finché, circa 23 minuti dopo l’inizio dell’asta, un offerente al telefono con Johnston si è fatto vivo con un’offerta strabiliante.

nobel

Il ritratto di Alfred Nobel sull’attuale versione in uso della medaglia premio

Il vice presidente di Heritage Auctions ha quindi annunciato alla platea: “Ho un’offerta di valore dichiarato di 103,5 milioni di dollari”. A quel punto il banditore Mike Sadler, incredulo, ha chiesto a Johnston di ripetere l’importo. L’ho fatto, il pubblico è rimasto in silenzio e all’aggiudicazione la sala è esplosa in un boato.

Pochi minuti dopo, i fondi erano già stati trasferiti all’UNICEF, il cui direttore esecutivo Catherine Russell ha dichiarato:”L’UNICEF è onorata, emozionata e profondamente grata a Dmitry Muratov per la sua straordinaria generosità e siamo sbalorditi dalla risposta senza precedenti all’asta”. E ancora: “Questo straordinario contributo aiuterà i bambini ucraini a sopravvivere a questa guerra brutale e, un giorno, a ricostruire le loro vite. Ci auguriamo che il dono di Muratov ispiri altri a sostenere i bambini vulnerabili in Ucraina e ovunque. Vogliamo anche ringraziare l’offerente anonimo, la cui offerta vincente farà così tanto per così tanti”.