di Mathias Paoletti | Nella serie Bambini e solidarietà, Malta ha presentato lo scorso 9 luglio il bozzeto della terza moneta commemorativa da 2 euro sul tema del patrimonio culturale. Tutti i disegni della serie provengono da una competizione tra studenti delle scuole superiori di Malta.

La faccia nazionale della moneta del 2018 raffigura l’immagine di uno studente inestricabilmente legata alla cultura maltese: un’allusione agli antichi templi preistorici, che sono le strutture architettonich più antiche del mondo; la cupola stilizzata e il campanile della chiesa carmelitana de La Valletta, che sono caratteristici della città maltese, e una rappresentazione del “luzzu“, una barca da pesca tradizionale con una bandiera maltese.

La moneta è prevista in emissione a novembre di quest’anno con un contingente di 320 mila esemplari. Di questi, 300 mila saranno in fior di conio i restanti in fondo specchio, tutti battuti dalla Monnaie de Paris.