Dagli USA un progetto digitale sulle MONETE ROMANE REPUBBLICANE

250
database rrdp ans monete romane repubblicane ricerca studio richard shaefer coni produzione zecca

Si chiama RRDP il database di monete romane repubblicane basato sui coni che l’ANS sta implementato online a beneficio dei ricercatori

 

a cura della redazione | Il Roman Republican Die Project (RRDP) è un enorme archivio digitale di monete romane repubblicane, tuttora in fase di realizzazione, basato sull’archivio del dottor Richard Schaefer, noto numismatico statunitense che ha messo a disposizione i propri materiali per realizzare un repertorio di queste emissioni basato sui differenti coni esistenti.

Un lavoro enorme che mira a fornire risorse in rete per individuare ogni conio di dritto e di rovescio collegato ai tipi pubblicati nell’opera Roman Republican Coinage (RRC, 1974) di Michael Crawford e pubblicati in Coinage of the Roman Republic Online (CRRO).

L’archivio di immagini di Richard Shaefer: una miniera di informazioni per lo studio dei coni delle monete romane repubblicane, oggi disponibile online

Sostenuto dall’American numismatic society, il progetto RRDP alla fine ospiterà oltre 300 mila record. Nella sua fase iniziale (2021–2022), il progetto si è concentrato sulla trascrizione dei tipi Crawford 336-392 (emissioni del 92-75 a.C.). Questo intervallo cronologico è stato scelto per la sua rilevanza storica e numismatica è il progetto è stato intrapreso sotto la supervisione scientifica di Lucia F. Carbone (ANS) e Liv M. Yarrow (Brooklyn College).

Di recente è iniziata la quarta fase di implementazione del progetto grazie a una sovvenzione della Fondazione Arete e l’obiettivo principale di questa ultima fase è mostrare come l’RRDP stia influenzando positivamente gli studi e catalizzando la collaborazione nella ricerca a livello internazionale.

database rrdp ans monete romane repubblicane ricerca studio richard shaefer coni produzione zecca

I due volumi di Michael H. Crawford dedicati alle emissioni di Roma repubblicana

La Fondazione Arete ha fornito finanziamenti anche per una conferenza che sarà ospitata dall’American Academy in Rome (AAR) dal 9 all’11 aprile 2025. La conferenza porterà anche alla pubblicazione di un volume di atti che verrà gratuitamente reso fruibile.

Il database integrato di RRDP rappresenta già oggi uno strumento prezioso per la ricerca, anche in relazione a un controllo e a una revisione critica delle fonti disponibili. Il progetto faciliterà inoltre la ricerca sui quantitativi di produzione delle monete romane repubblicane rispetto ad altre monetazioni coeve (soprattutto nell’Oriente greco) e sull’affidabilità delle stime di produzione di Michael Crawford di mezzo secolo fa basate sui conteggi di tesoretti, ripostigli e ritrovamenti.

Abbinamenti, comparazioni, un certosino lavoro di confronto durato anni: questo ha permesso il passaggio dall’archivio cartaceo al database del PRRD

La conferenza presso l’American Academy di Roma amplierà la portata del progetto, che finorasi è concentrato sulle monete con contromarche e sulle emissioni del periodo 95-75 a.C., e mostrerà potenziali metodi di utilizzo dell’RRDP per altre ricerche accademiche.

Il Progetto Roman Republican Die (PRRD) ha invitato i partecipanti alla conferenza – numerosi i ricercatori italiani – a presentare relazioni sulle monete romane repubblicane e il programma definitivo della conferenza sarà pubblicato a fine 2024: tra i relatori figurano Richard Schaefer, Seth Bernard, Andrew Burnett, Kevin Butcher, Alberto Campana, Pierluigi Debernardi, Claudia Devoto, Elizabeth Heintges, Wilhelm Hollstein, Fleur Kemmers, Roberto Lippi, Kris Lockyear, Andrew McCabe, Guillaume Méritens de Villeneuve, Charles Parisot-Sillon, Annalisa Polosa, Matthew Ponting, Mariangela Puglisi, Clare Rowan, Marleen Termeer, Lucia F. Carbone, Liv Mariah Yarrow e Alice Sharpless.