È già sold out la MICRO moneta d’oro per Costantino il GRANDE

469

Disponibile ufficialmente dal 29 aprile, la 10 euro in oro italiana per l’imperatore Costantino ha già “bruciato” da settimane i 1200 pezzi disponibili

 

Il maestro Uliana Pernazza, autrice di tante monete per l'Italia e non solo, firma i 10 euro in oro per Costantino il Grande
Il maestro Uliana Pernazza, autrice di tante monete per l’Italia e non solo, firma i 10 euro in oro per Costantino il Grande

di Roberto Ganganelli | Certo che non era semplice far convivere con eleganza tanti elementi in appena 13,85 millimetri di diametro; eppure, il maestro Uliana Pernazza – una delle punte di diamante del reparto incisone della Zecca – è riuscita a inserire nella 10 euro in oro serie Imperatori romani del 2021 una sintesi iconografica esemplare del regno di Costantino il Grande, sul trono dal 313 al 337.

Un imperatore rivoluzionario

Costantino è una delle figure più simboliche dell’Impero romano, sia per le riforme che seppe attuare sia perche permise e favorì la diffusione del Cristianesimo.

Riformò profondamente l’apparato amministrativo imperiale e le forze armate, fondò in oriente una nuova capitale, Costantinopoli, e lasciò un segno indelebile nell’evoluzione culturale con l’Editto di Milano del 313 sulla libertà religiosa.

Passato alla storia anche la vittoriosa battaglia di Ponte Milvio in cui sconfisse Massenzio il 28 ottobre del 312, proprio in quell’occasione Costantino ebbe la miracolosa visione della Croce circondata dal motto IN HOC SIGNO VINCES.

Costantino e un dettaglio del suo arco di trionfo sulla piccola, fortunata moneta in emissione il 29 aprile e già esaurita nel portale della Zecca
Costantino e un dettaglio del suo arco di trionfo sulla piccola, fortunata moneta in emissione il 29 aprile e già esaurita nel portale della Zecca

Così la statua colossale si trasforma in micro inciscione…

E proprio queste parole campeggiano sul dritto della 10 euro in oro a “coronare” la testa di Costantino dalla statua colossale in marmo, proveniente dall’abside della Basilica di Massenzio di Roma ed esposta nel Palazzo dei Conservatori, sede dei Musei Capitolini. Attorno REPUBBLICA ITALIANA, in basso il nome dell’autrice U. PERNAZZA.

La statua colossale di Costantino esposta ai Musei Capitolini ben testimonia l'importanza di questo sovrano "rivoluzionario" che ridefinì lìidentità culturale e religiosa dell'Impero romano
La statua colossale di Costantino esposta ai Musei Capitolini ben testimonia l’importanza di questo sovrano “rivoluzionario” che ridefinì l’identità culturale e religiosa dell’Impero romano

Ponte Milvio, anno 312: una Vittoria alata per una vittoria storica

Il rovescio del piccolo, riuscitissimo aureo 2021 al centro mostra particolare dell’Arco di Costantino a Roma, dedicato all’imperatore romano proprio per celebrare la vittoria contro Massenzio; una elegante Vittoria Alata è attorniata in alto dal valore EV 10 RO, dal nome in latino dell’imperatore (CONSTANTINVS), dal segno di zecca R e dall’anno di emissione della moneta, 2021.

Coniata in oro 900 millesimi da IPZS, la monetina per Costantino – riprova di come, anche “nel piccolo”, si possa fare grande arte numismatica, pesa 3,00 grammi e, come detto, è coniata in 1200 esemplari che, tuttavia, nessuno può più prenotare nell’e-shop della Zecca essendo da tempo esauriti.

Per tutte le altre news e gli approfondimenti sulle emissioni dell’Istituto poligrafico e zecca dello Stato italiano clicca qui. Per accedere al portale di IPZS, invece, clicca qui.