Una strana BANCONOTA dalle FIJI: 88 centesimi, e c’è UN PERCHÉ…

191

È dedicata a Caishen, divinità cinese della ricchezza, la nuova emissione da 88 centesimi dell’arcipelago che dal 1974 stampa “stranezze in filigrana”

 

a cura della redazione | Le banconote, di solito, presentano valori facciali “rotondi” (1, 5, 10, 100 e così via) e funzionali alle esigenze della circolazione, ma quando il biglietto di banca si trasforma in un prodotto per collezionisti numismatici (come nel caso dei 7 dollari delle Fiji, leggi qui) allora le convenzioni vanno gambe all’aria.

Ecco che dall’arcipelago della lontana Oceania arriva una nuova banconota speciale dal valore nominale di 88 centesimi di dollaro non destinata alla circolazione. Una consuetudine, in fondo, per le Fiji dove dal 1974 vengono emesse banconote particolari, di fatto non circolanti, che “fanno il verso” ai francobolli commemorativi, come concetto, sfruttando il formato grande e la doppia faccia del biglietto di banca.

88Il fronte degli 88 centesimi di Fiji è dominato, a toni di rosso e giallo oro, da un fiore di ibisco, pianta simbolo dell’arcipelago, mentre al rovescio troviamo una raffigurazione dei dio cinese della ricchezza (Caishen) che spiega il curioso valore nominale.

Il numero 8, in Cina, è ritenuto il più fortunato in quanto simile al simbolo d’infinito e poiché riecheggia i concetti di prosperità e ricchezza . Più numeri 8 ci sono e meglio è: per questo l’88 viene considerato portatore di doppia gioia e il numero 88888888, sempre in Cina, è il più desiderato come numero di telefono o di targa.

88Il biglietto emesso dalla Reserve Bank of Fiji (formato mm 156×76) è completato sul retro dalla frase in inglese Good luck and good future. May prosperity be yours ed è dotato di caratteristiche di stampa e sicurezza avanzate, anche se non verrà di fatto mai usato per la circolazione, come inchiostri ottici a cromatismo variabile ed elementi fluorescenti. Ecco la banconota nel video ufficiale pubblicato dalla RBoF.