Il “CORTEO PANATENAICO” dalla Grecia alla Zecca di Roma

191

Parte del fregio di Fidia per il Partenone ha “viaggiato” dalla Grecia alla Zecca di Roma per essere inciso nell’oro

 

a cura della redazione | Il Corteo panatenaico venne realizzato da Fidia come parte del fregio interno del Partenone ed è conservato a Parigi nel Museo del Louvre.

Un’opera immortale del grande Fidia

Reggendo senza sforzo le briglie dei cavalli impennati, i giovani cavalieri, con le loro figure impetuose e nello stesso tempo delicate, irrompono nel corteo panatenaico che faceva parte della festa estiva in onore di Atena.

Con il suo carattere schiettamente naturalistico, eppure solenne, mobilissima nel variare di atteggiamenti e di espressioni, la decorazione scultorea costituisce forse il massimo capolavoro che l’arte di Fidia ci ha lasciato.

La moneta da 50 euro serie Europa delle arti 2006

I 50 euro in oro d'Italia dedicati all'arte della Grecia classica
I 50 euro in oro d’Italia dedicati all’arte della Grecia classica

Nel 2006 un dettaglio del bellissimo fregio è divenuto soggetto dei 50 euro in oro della Repubblica Italiana facenti parte della serie dedicata all’Europa delle arti dedicata, in questo caso, alla Grecia. Infatti al rovescio la moneta presenta un particolare – i due cavalieri – del famoso fregio interno del Partenone, il Corteo panatenaico.

Bozzetto del dritto comune alle monete in oro Europa delle arti
Bozzetto del dritto comune alle monete in oro Europa delle arti

Intorno la dicitura a semicerchio in alto, EUROPA DELLE ARTI, sotto a sinistra il marchio di zecca, ROMA, e a destra FIDIA. Sotto al centro il valore su due righe, 50 EURO.

Il dritto – comune a tutte le emissioni della serie – raffigura invece una nave a vela in navigazione – l’Europa – sotto la “costellazione” delle dodici stelle della bandiera comunitaria; ai lati la data 2006 e il monogramma RI della Repubblica Italiana.

In basso, a completare la composizione, la firma dell’autore, il maestro Ettore Lorenzo Frapiccini.

Dalla scultura all’incisione, dall’arte di ieri a quella di oggi

Il disegno del rovescio con i due cavalieri del "Fregio Panatenaico"
Il disegno del rovescio con i due cavalieri del “Fregio Panatenaico”

I 50 euro in oro d’Italia – coniati dal 2003 al 2016 – hanno un titolo 900 millesimi e sono stati coniati nel diametro di 28 millimetri e al peso di 16,129 grammi (ossia, sul piede delle 50 lire dell’Unione Monetaria Latina).

Battuti dall’officina monetaria di Roma in finitura proof, quelli millesimati 2006 hanno avuto un contingente di tremila pezzi.

E, proprio a sottolineare quanto l’arte sia legata alla moneta, anche nell’ambito celebrativo, abbiamo voluto mostrarvi qualcosa di pressoché sconosciuto: i due bozzetti ufficiali della moneta realizzati e firmati all’epoca dal maestro Frapiccini.