di Antonio Castellani | La distribuzione da parte degli sportelli bancari australiani è iniziata il 18 ottobre scorso ma ci vorrà del tempo – fa sapere la Reserve Bank of Australia – affinché i nuovi biglietti da 50 dollari sostituiscano la versione attualmente in circolazione. Del resto, si tratta del taglio cartaceo – anzi, polimerico – più usato nel paese.

David Unaipon, scrittore, inventore e attivista politico aborigeno

Secondo la banca centrale “sarà una pietra miliare nell’aggiornamento delle banconote australiane. La 50 dollari è la banconota più diffusa, che rappresenta quasi la metà del valore totale delle banconote in uso, ed è la denominazione utilizzata principalmente negli sportelli automatici. Il nuovo 50 dollari è il terzo taglio della nuova serie di banconote e segue l’emissione dei 5 e dei 10 dollari negli ultimi due anni. Il nuovo taglio da 20 dovrebbe essere emesso nel 2019 e la serie completata con i 100 dollari nel 2020”.

Il governatore Philip Lowe ha dichiarato: “Volevamo che i nuovi 5 e 10 dollari fossero ben accettati prima di lanciare la banconota più popolare”.

Il fronte dei nuovi 50 dollari australiani

Il nuovo 50 dollari d’Australia conserva gli elementi di design di base della serie precedente. Presenta infatti i ritratti dello scrittore e inventore aborigeno, David Unaipon (1862-1967), e il primo membro donna del Parlamento australiano, Edith Cowan (1861-1932).

Edith Cowan, prima donna eletta in Parlamento in Australia

Erano entrambi attivisti per i diritti e le riforme sociali e il loro lavoro è riconoscibile in diversi elementi di design sulla banconota. La microstampa include estratti del libro di Unaipon, Legendary Tales of the Australian Aborigines e il primo discorso della Cowan al Parlamento dell’Australia occidentale.

La nuova banconota ha anche le stesse caratteristiche di sicurezza dei 5 e 10 dollari per scoraggiare la contraffazione. Ha una finestra chiara dall’alto verso il basso che contiene una serie di caratteristiche dinamiche tra cui un numero di inversione e un uccello in volo, oltre a una microstampa e una patch con un effetto a colori che rotola.

Ha anche una caratteristica tattile per aiutare gli ipovedenti a distinguere tra la diverse denominazioni di banconote. Sulla banconota da 50, si tratta di quattro “dossi” sollevati su ciascuno dei bordi lunghi della banconota.

Il retro della nuova banconota australiana

Molto interessante, cliccando a questo indirizzo, la pagina interattiva che mostra in maniera dinamica tutte le caratteristiche delle banconote australiane in uso, sia quelle della nuova serie sia quelle della precedente.