SNI, “COMUNICAZIONE” numero 82 è online e gratuito PER TUTTI

249
comunicazione società numismatica italiana monete medaglie gettoni download gratis

Numismatica medievale e moderna italiana, medaglistica e gettoni nella miscellanea di studi Comunicazione, come sempre online e gratuita per tutti

 

a cura della redazione | La Società numismatica italiana torna con il consueto appuntamento di fine anno: il numero 82 di Comunicazione, infatti, da qualche anno ha “cambiato pelle” trasformandosi da bollettino informativo per i soci in una miscellanea di studi disponibile per tutti gli interessati.

Vari, come di consueto, gli argomenti trattati dagli autori, che spaziano da nomi noti del professionismo numismatico e della ricerca a giovani cultori che propongono interessanti e inediti contributi. Non manca uno studio inedito di Giuseppe Girola – dal titolo Gettoni utilizzati in Etiopia e nelle colonie dell’Africa Orientale Italiana – che ci sembra giusto citare per primo dal momento che l’autore è stato per molti anni bibliotecario della SNI.

A Giuseppe Girola è dedicato anche il primo contributo di Comunicazione 82; si tratta infatti di una presentazione del volume che raccoglie i suoi scritti di numismatica, recentemente presentato e curato da Claudia Perassi e Matteo Rongo.

Passando agli altri articoli contenuti nel fascicolo, come sempre interamente a colori e che sarà inviato in forma cartacea ai soci della Società numismatica italiana, in apertura spicca una ricerca di Luca Oddone dal titolo Nuova attribuzione e censimento degli esemplari del denaro di Alba (CN) e del marchese di Savona a 150 anni dalla prima descrizione (1873-2023).

comunicazione società numismatica italiana monete medaglie gettoni download gratisA seguire, ancora numismatica medievale con un interessante scritto a firma di Cesare Costantini incentrato su Le frazioni del grosso agontano: il caso della zecca di Ascoli.
Andrea Costantini ci propone invece delle Ipotesi su una particolare coniazione a nome di Antonio Venier, un doge che introdusse nel grosso veneziano uno stile innovativo e meritevole di approfondimenti.

Matteo De Ascentiis prende invece in esame FRANCISCUS SFORTIA: un capitano di ventura tra la Marchia e Mediolanum, contributo che si collega idealmente con quello di Alessandro Toffanin dal titolo Nota su alcuni sesini emessi dalla zecca di Pavia durante la dominazione di Francesco Sforza.

Intrigante e tutto da leggere anche l’articolo di Antonio Rimoldi BELLO PACEQ INSIGNIS: un ritratto leoniano del 1562, tra propaganda e moda armorara. Chiude il fascicolo 82 di Comunicazione uno scritto a firma di Mario Veronesi dal titolo Zecca di Desana: un inedito 16° di patagon.

Ricordiamo che la miscellanea di studi Comunicazione numero 82 del 2023 può essere scaricata gratuitamente da tutti gli interessati; per farlo è sufficiente cliccare qui.